Hypokrites

Hypokrites

Shshshshshshsh silenzio

Considerazioni del pubblico alla serata di Orizzonti Creativi del 06/08/08

Svegliati o mia anima, svegliati,
non aver paura di aprire il tuo cuore.
Il verde dei campi e delle foglie
Ti regala ossigeno.
La sequenza di grossi alberi
Ti regala sicurezza.
La poesia ti coccola e la musica ti dondola su lidi sognatori.
I colori del crepuscolo posandosi sulle foglie dei castagni
Ti donano un fresco riposo.
Svegliati e osserva e ascolta.
Osserva come gli strumenti sono un tutt’uno col musicista
E la poesia col poeta …
Non è un mettersi in mostra è mostrare ciò che si sente.
Ascolta l’armonia della natura affaccendata a vivere e a creare.
Osserva e ascolta come il corpo umano sente ed esprime la poesia.
Lasciati andare sulle note
E lascia andare ogni significato, semplicemente permetti alla genialità degli artisti di accompagnarti verso lidi inesplorati e incontaminati.
Ora che sei sveglia posso sussurrarti dove sono racchiuse queste meraviglie:
negli orizzonti creativi e sulle tue montagne.
Le montagne di Solofra.
Ora mia anima sai come rinfrescarti negli aridi giorni della vita,
sai come liberarti dalle contaminazioni giornaliere,
sai come e perché alcuni uomini inquinano la natura:
sono quelli che non sanno, non possono, non vogliono ascoltare l’anima.

Grazie maestri ora la mia anima sorride ed è felice.
Questa sera ho incontrato una grande varietà di persone, la maggior parte predisposte alla comunicazione che mi hanno sorpreso piacevolmente.
Gli altri? Contaminati.

Ciao maestri

Rachele Marangelo